Salvatore Parisi

Il mercato immobiliare del lusso in Phuket durante la recessione

Il settore immobiliare delle mega-ville di Phuket ha registrato un’impennata inaspettata di vendite multimilionarie nell’ultimo anno quando gli acquirenti thailandesi hanno cercato rifugio nella crisi globale del Covid-19. 

Oltre 5 miliardi di baht (circa $ 167 milioni di dollari) in proprietà primarie e secondarie di fascia alta sono state negoziate al culmine della pandemia.

Secondo una nuova ricerca di mercato, le transazioni nel 2020 nel settore immobiliare di alto livello hanno raggiunto il livello più alto degli ultimi cinque anni, nonostante livelli di scambio piatti nel mercato più ampio. 

Le vaste ville dell’isola tropicale con quattro, sei o più camere da letto hanno colpito le corde dei ricchi thailandesi che non sono stati in grado di viaggiare all’estero e sono affaticati dai crescenti problemi di inquinamento atmosferico nella capitale della nazione.

Parlando del rilancio della transazione nel settore delle mega ville dell’isola, si è riscontrato che “la vita in campagna e le ville immobiliari nell’era della pandemia sono una forte reazione guidata da fattori sia interni che esterni. 

I ricchi thailandesi sono stati effettivamente bloccati nel paese per quasi un anno e l’impatto li ha visti rivisitare e innamorarsi di Phuket. 

Il settore immobiliare rimane una proposta emotiva e questo è un fattore che contribuisce a riaccendere le vendite di immobili di lusso”.

A parte il segmento tailandese, c’è di più nel retroscena immobiliare di Phuket. 

Ci sono proprietà completate nel mercato primario, mentre quelle secondarie o di rivendita hanno visto un profondo sconto di grandi ville agli acquirenti d’oltremare. 

Dando un’occhiata più da vicino alle località che registrano scambi di mega-ville, i dati riflettono che Millionaires Mile a Kamala, Layan e Nai Thon Beach, tutti sulla costa occidentale dell’isola, sono i preferiti. 

Mentre si trova sulla costa orientale, Cape Yamu continua a dare ottimi risultati con il nuovo progetto Headland. 

L’impronta del lusso di Phuket si sta ora espandendo saldamente anche sul ponte Sarasin in un bacino di utenza della Grande Phuket con la comunità di campi da golf integrati di Aquella in corso.

Notando come la vicinanza dei progetti sia la chiave del successo e che spesso c’è solo un grado di separazione tra gli acquirenti nelle proprietà di mega-ville, “uno dei progetti di gemellaggio di maggior successo dell’anno scorso è stato l’ultra lusso Layan Residences di Anantara e Avadina Hills di Anantara. 

La sinergia tra l’ospitalità e la gestione in stile hotel per gli sviluppi ha aiutato enormemente.

Mentre si prevede come il 2022 e oltre vedrà il mercato immobiliare di lusso di Phuket, ce ottimismo per le residenze primarie affermando che “stiamo assistendo a un notevole interesse da parte di individui con un patrimonio netto elevato di Bangkok e capitali da Hong Kong e Singapore che sono attratti dall’isola per l’aria e spazi puliti, scuole internazionali di qualità e solide infrastrutture di supporto.

“Siamo sul punto di vedere entrare in funzione una serie di nuove comunità integrate nell’entroterra tipo Tri Vananda a Thalang e si prevede che questo sposterà una fetta più ampia della domanda verso case unifamiliari di lusso. 

Il Covid-19 ha rifocalizzato un’intera generazione sul valore dell’equilibrio tra lavoro e vita privata dimostrato che il lavoro da casa è una valida alternativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.